Piotr Zieliński lavoro per diventare leader

capture-20170831-141455d

– Dopo la svolta  europea. Ho iniziato a giocare in tutte le partite della squadra, prima del campionato mancava la continuità. Aumentando la mia fiducia, ho visto come crescevo – dice Piotr Zieliński.

capture-20170831-141808                                                                                               Il  calciatore del  Napoli  oggi  ha una valenza  maggiore nella squadra nazionale . Naturalmente è sarà ancora in seconda fila , ma la chiamata in nazionale non lo spaventa.

Prima doveva interpretare il mandato dell’allenatore Oggi invece immagina di fare dribbling e qualche passaggio elegante  e lo fa’ , tutto funziona e quindi incassa la testa e corre a creare.

–  ormai al di sotto di un certo livello non scendo e sottolineo che sto’ancora imparando e sviluppando  – dice Piotr Zieliński WP SportoweFakty. Con il giocatore ha incontrato alla vigilia della partenza per Copenaghen  con la squadra per una partita contro la Danimarca nelle qualificazioni di Coppa del Mondo.

E ‘stata una giornata calda, 21 giu 2016 quando la Polonia si è  misurata  a Marsiglia con l’Ucraina nell’ultima partita della fase a gironi di Europei.  Il selettore Adam Nawałka primo minuto ha deciso di far giocare Piotr  nato in Slesia. molto considerato nel campionato italiano il giocatore che piaceva al Liverpool ed al direttore Juergen Klopp.

Dall’ esordiente ci si aspettava molto ,secondo voi ha mantenuto le promesse  ?

A Zielinski   nella partita di Marsiglia non è riuscito tutto.  dopo 45  minuti è uscito non per demeriti , ma perchè la preparazione ed il modo di giocare non erano adatti al modo di affrontare la partita dell’ allenatore Nawałka  Il fallimento, tuttavia,  è stato rapidamente dimenticato, e né l’allenatore pensava  di metterlo da parte. Esattamente un anno  dopo, ha partecipato a tutte le partite , è ormai un titolare fisso, è stato cambiato  solo due volte nel secondo tempo.

Il giocatore  ci dice, quando ci fu una svolta.

– Esattamente dopo Europei. Ho iniziato a giocare a tutte le partite della nazionale mentre invece prima  non c’era stabilità. Aumentato la mia fiducia verso me , ho capito come operare dei miei colleghi e dell’intero ambiente – lavorando anche con uno psicologo dello sport, olteretutto col sostegno della famiglia , degli amici, Ecco che meè avvenuto un cambiamento – dice Zielinski.

Piotr spesso veniva rimproverato  di non riuscire a sostenere la pressione , praticamente la sua insicurezza non gli garantiva una continuità nella prestazione , bastava sbagliare  un passaggio o essere ammonito per sprofondare nel incertezza.

Sono cambiato.

– Oggi prima dell’inizio della riunione sono pieno di fiducia nelle mie capacità. Ho fatto progressi in questo senso. Una volta la paura di sbagliare  gioco mi faceva sbagliare.

E ‘il passato. Ora so ‘ cosa fare – spiega. – Sono felice  integralmente per me e per i risultati che sto’ ottenendo come singolo e con le mie squadre.

Adesso che  i fan e gli esperti lo cercano ed ammirano ed una volta sarebbe stato un problema , adesso è invece  è uno stimolo per fare meglio e di più .

Nella misura in cui non è paura di prendere prendersi la responsabilità della regia della squadra. Positivamente  e sorprendente  aspira ad essere il leader ed  a poco a poco ci riuscirà.

– Non stiamo pensando a quello che sarà,  chi guiderà la nazionale polacca per poi assumere il ruolo di leadership dopo Robert Lewandowski. Ognuno deve dare qualcosa in cambio. Naturalmente ho l’ambizione e mi piacerebbe essere il futuro leader della rappresentativa polacca ma con calma senza fretta – dice.

– Posso sempre contare sul supporto e suggerimenti dei ragazzi dello staff, per esempio Łukasz Piszczek, Kuba Błaszczykowski, Roberta Lewandowskiego. Un sacco di parlare, ho imparare da loro anche in allenamento. Cuba spesso mi dice, di dare  indicazioni, a indicare passaggi  lasciando anche  la posizione – continua Zielinski.

“Eriksen è per me un cosacco”

Nella partita di Venerdì contro Danii Zieliński corre fuori di nuovo in campo dal primo minuto. Gli analisti con il personale del nostro staff durante briefing tattici sono stati più volte ricordato il Christian Eriksen e la minaccia che questo può creare alla mediana. Ed è per questo che  Adam Nawałki vorrà addossare questa parte del campo a Piotr. L’allenatore decide di probabilmente la variante  a tre a centrocampo Maczynski-Linetty-Zielinski.

– Piacere di ricordare  gli incontri con la Danimarca.  A Danzica, l’ultimo a Varsavia,  abbiamo vinto . Sono ormai un  giocatore chiave? Sto facendo del mio meglio, ogni partita voglio giocare al meglio, essere il migliore. Penso che ognuno è cruciale. La forza della squadra è collettivo – dice Zielinski

Sembra un po ‘diverso rispetto al rivale competenze Robert Lewandowski. Il capitano della nostra squadra ha scoperto che i danesi sono migliori di noi nel mondo del calcio.  i Napoletano  vede in modo diverso.

– Credo che siamo migliori rispetto ai danesi. Siamo in grado di permettersi una buona partita e un risultato positivo a Copenaghen. Christian Eriksen è per me un numero 10. Come ha un po ‘di spazio, può lanciare la palla sul naso. Ha girato a sinistra, il piede destro. Bisogna prestare molta  attenzione a lui. Saremo in tre in mezzo al campo, dovremo fermarlo in modo efficace. A Varsavia Eriksen  non ha giocato bene,  lo spegneremo anche questa volta – finisce calciatore.

Polish National Team il Giovedi volerà volo charter a Copenaghen. Con i danesi giocherà il 1 ° Venerdì, Settembre. Il primo fischio del 20.45.

https://sportowefakty.wp.pl/pilka-nozna/707979/piotr-zielinski-w-przyszlosci-chcialbym-pelnic-w-kadrze-role-lidera

Annunci